salta al contenuto

Accettazione Atti di Notifica

 

Si invitano tutti gli utenti a presentare gli atti allo sportello perfettamente collazionati e completi in ogni loro singola parte, indicando con esattezza il destinatario e l'indirizzo in cui si chiede la notifica, ciò al fine di garantire maggiore celerità ed efficienza nel servizio di accettazione, evitando inutili perdite di tempo cha vanno a danno degli altri utenti.

Si ricorda, in particolare, che relativamente alle richieste di notifica di atti e provvedimenti estratti telematicamente i documenti analogici (originale e copie) devono essere corredati dell'attestazione di conformità da parte dell'avvocato ai sensi dell'art. 16 bis comma 9 D.L.179/12 convertito dalla legge 221/12.

Relativamente alle notifiche di atti stragiudiziali occorre regolarizzare gli stessi all'imposta di bollo, mediante applicazione di marche da € 16,00 ogni quattro facciate sia sull'originale che sulle copie.

Notifiche estere

La normativa di Riferimento per le richieste di notifiche di atti all'estero è costituita prevalentemente dalla Convenzione dell'Aja del 15/11/21965 e per i paesi dell'UE, dai regolamenti CE 1348/2000 e 1993/2007.

La normativa suddetta è consultabile sul manuale delle "notifiche all'estero" in possesso nei nostri uffici (visionabile su richiesta) e presso il sito www.esteri.it da cui è possibile acquisire tutte le informazioni sulla normativa applicabile ai singoli stati e scaricare la modulistica occorrente.

Notifica ex art 143 cpc

Per richiedere la notifica ai sensi dell'art. 143 è necessario allegare all'atto da notificare:

  • Precedente relazione di notificazione negativa a firma di un ufficiale giudiziario, (la relazione negativa del postino non è sufficiente);

  • Certificato di residenza successivo alla relazione negativa di cui sopra;

  • Attestazione dell'avvocato procedente di non essere a conoscenza di altro luogo (residenza, domicilio, dimora, luogo di lavoro) ove reperire il destinatario.

Gratuito Patrocinio

Le richieste di notifiche ed esecuzioni di atti ammessi al gratuito patrocinio, devono sempre essere corredata con la copia del provvedimento che ammette la parte al beneficio.



PER RICHIEDERE LA NOTIFICA EX ART. 143 C.P.C. SONO NECESSARI:

  1. Precedente relazione di notificazione negativa a firma di un UFFICIALE GIUDIZIARIO
                           (la relazione negativa del postino non è sufficiente).
    NB Per le notifiche civili la richiesta ex art 143 non può essere contestuale alla prima richiesta di notifica a mani.

  2. Certificato di residenza recente o, comunque, SUCCESSIVO alla relazione negativa di cui sopra.

  3. Sottostante DICHIARAZIONE sottoscritta e datata dalla parte richiedente:
    "li sottoscritto ........................ ,vista la notifica in data ..................... con esito negativo, visto il certificato di residenza estratto in data ................ (attestante la residenza di tale notifica come ultima conosciuta), dichiarando, sotto la propria responsabilità, di aver esperito ogni indagine necessaria e di non essere a conoscenza di ulteriore luogo ove notificare (domicilio, dimora, ......... ), richiede la notifica ex art 143 c.p.c. come segue".
                                                                                                                                                               FIRMA

SCHEMA della RELAZIONE DI NOTIFICA

Richiesto come in atti da ............ , io sottoscritto Ufficiale Giudiziario presso la Corte d'Appello di Catanzaro, ho notificato copia conforme del suesteso atto a ....................................................................., ex art 143 c.p.c. mediante deposito nella Casa comunale di ................................. .