salta al contenuto

Iscrizione a Ruolo

 

Cos’è

L’iscrizione a ruolo è la registrazione di un atto di citazione in appello o ricorso avverso sentenza di primo grado. Costituisce la prima attività di cancelleria nella fase iniziale del processo di appello.

Solo per alcune specifiche materie, in cui la Corte di Appello ha competenza di primo grado, costituisce la prima attività di cancelleria nella fase iniziale del processo civile.

Normativa di riferimento

Artt.163 e segg. C.p.c., art. 339 e segg. C.p.c

Chi può richiederlo

L’avvocato della parte, in coincidenza con la costituzione in giudizio. Di regola vi provvede la parte appellante, ma in caso di sua inerzia può provvedervi la parte appellata.

Dove si richiede

Cancelleria Centrale Civile, piano terra

Per la sezione lavoro, piazza Matteotti (di fronte al vecchio palazzo di giustizia)

Come si richiede e cosa occorre

L’iscrizione può essere effettuata:

  • Entro 10 giorni dall’atto di citazione in caso di appello
  • In caso di ricorso i termini dipendono dalla notifica o dal deposito della sentenza di primo grado

I documenti da depositare all’atto dell’iscrizione a ruolo sono quelli previsti dalla legge processuale e cioè il fascicolo di parte contenente:

  • l’originale della citazione
  • la procura
  • i documenti offerti in comunicazione
  • copia della sentenza appellata

Se l’iscrizione a ruolo viene effettuata dall’appellato, egli deve depositare il fascicolo di parte contenente:

  • la comparsa di costituzione e risposta
  • la copia della citazione notificata

Oltre agli originali degli atti introduttivi di parte e della sentenza appellata vengono depositate ulteriori due copie semplici.

Tempi

L’iscrizione è effettuata in giornata con l’utilizzo del lettore ottico.

Costi

È previsto il versamento del contributo unificato, secondo le tabelle di cui all’art. 13 Testo Unico spese di giustizia.

È necessaria anche una marca da bollo da € 8 per le spese di notifica di atti d’ufficio ex art. 30 testo Unico spese di giustizia