Cancelleria penale centrale

Direttore

Dott. Vincenzo CARDAMONE

Personale addetto

Dott.ssa Mariarita MARINO (tecnico di amministrazione)

Assunta ROCCA (operatore giudiziario)

Giovanni MANCUSO (operatore giudiziario)

Luana COLUCCIO (operatore giudiziario)

Filomena CHIERA (operatore giudiziario)

Franco Salvatore PAPARAZZO (operatore giudiziario)

Angela CARUSO (ausiliario)

Addetti Ufficio per il Processo

//

Telefono

0961/885340

Fax

0961/885319

mail

Attività

  • Tenuta del registro generale (RECA)
  • Tenuta del registro deposito sentenze e del registro modello 31 con relativi adempimenti
  • Distribuzione giornaliera della corrispondenza agli uffici dell’area penale
  • Annotazioni e adempimenti connessi alla fase dibattimentale fino alla definizione del processo
  • Rilascio copie sentenze, con determinazione degli importi da versare in marche da parte del richiedente
  • Corrispondenza con gli uffici esterni
  • Annotazione dell’esecutività sulle sentenze e sul RECA
  • Redazione ed invio delle comunicazioni previste dall’art. 27 c.p.p. alle procure della repubblica competenti
  • Trasmissione dei fascicoli all’ufficio esecuzione
  • Restituzione all’ufficio di primo grado dei processi per i quali non vi sono adempimenti da parte dell’ufficio esecuzione
  • Annotazione dell’esito dei ricorsi definiti dalla Cassazione sul RECA e sulle sentenze con successiva trasmissione dei processi all’ufficio esecuzione (per adempimento schede e parcelle) o restituzione agli uffici di primo grado
  • Registrazione sul repertorio delle sentenze irrevocabili (con riforma sostanziale) per la liquidazione di somme dovute a titolo di risarcimento danni o provvisionale e successiva trasmissione delle stesse all’ufficio delle entrate per gli adempimenti di competenza
  • Trasmissione delle sentenze registrate dall’ufficio delle entrate all’ufficio recupero crediti per gli adempimenti di competenza
  • Trasmissione dei dati riguardanti le statistiche trimestrali e semestrali dei processi pendenti, delle prescrizioni, dei reati in materia di mafia, stupefacenti, sovvenzioni comunitarie ed altri  all’ufficio del direttore amministrativo per l’assemblamento dei modelli e l’inoltro degli stessi agli uffici competenti